Cookie Consent by Privacy Policies Generator website

Sale Lan ed eSport chiudono, non sono più a norma per lo stato italiano

  • La guida che cerchi, dritta al punto.
  • Sale Lan ed eSport chiudono, dopo un esposto all'ADM, non sono più a norma per lo stato italiano

    Dopo un esposto inviato nei giorni scorsi all'Agenzia delle Dogane e Monopoli, le sale eSport e Lan non sono più a norma per lo stato italiano.
    L'esposto è stato presentato per concorrenza illecita nelle sale.

    Il caso è stato esposto dall'imprenditore Sergio Milesi, nonchè CEO e fondatore della LED Srl, società specializzata in centri divertimento ed intrattenimento, e si base su circa 3 punti.

    metaverso

    Alla base c'è la concorrenza illecita verso locali di intrattenimento che non utilizzano console come xbox o playstation e computer da gaming, in quanto, questi locali, come l'EsportPalace di Bergamo o la Pc-Teklab Gaming Center di Milano, non hanno una licenza commerciale per l'utilizzo di videogiochi al pubblico.
    Generalmente i videogames vengono messi in commercio e catalogati come proprietà per l’acquirente per un utilizzo privato e non commerciale.
    Le sale lan ed esport, invece, anche se non fanno pagare esplicitamente l'utilizzo dei videogiochi con i classici gettoni, richiedono una quota di ingresso per il "noleggio hardware" di console o computer che comunque si servono di giochi preinstallati o comunque reperibili sulle varie postazioni.

    Nell'esposto evince anche una richiesta di regolamentazione di questa pratica, in quanto, le classiche sale giochi, sono sottoposte a molti controlli e a varie autorizzazioni per poter restare aperte ed evitare eventuali sequestri.
    La dichiarazione inerente è stata esposta nel seguente modo da Segio Milesi: "Noi abbiamo forti dubbi sulla liceità di questi locali e per questo vorremmo che l’Agenzia facesse luce in tal senso. I nostri apparecchi sono sottoposti a numerosi controlli e basta che manchi solo un’autorizzazione a far scattare il sequestro, mentre queste attività non sembrano tenute a tutte queste procedure. Non riusciamo a comprendere entro quale quadro normativo operino e per questo chiediamo ad ADM di chiarire se queste attività sono lecite o meno e a che tipo di normative devono sottostare."

    Il seguente esposto ed eventuali provvedimenti non riguardano esclusivamente le sale lan o sale esport, ma include anche i vari eventi nelle varie fiere come la Milano Games Week o vari eventi come Comics o il Romics.
    L'esposto completo è scaricabile attraverso il seguente bottone, fonte Agimeg (Agenzia giornalistica sul mercato del gioco):

    Fateci sapere cosa ne pensate di questa situazione, lasciando un commento sulla nostra pagina facebook.

    Se dopo aver letto questo articolo su sale lan ed esport chiuse, sei soddisfatto, seguici sulla pagina Facebook ed Instagram per non perdere altre guide, consigli e recensioni.
    Se l'articolo ti è piaciuto lascia anche un like o un commento.


    ARTICOLI CONSIGLIATI:

    Seguici su:

    social difotech social difotech social difotech social difotech social difotech